Proposte in città

Il “Settembre Gastronomico”

Un progetto corale, in cui il sistema agroalimentare parmense trova la sua migliore espressione. Si propone come esempio virtuoso di collaborazione tra Istituzioni cittadine e realtà a vario titolo impegnate nella promozione della cultura gastronomica locale, dai Consorzi di Tutela a numerose e importanti aziende alimentari, con il coinvolgimento di associazioni e ristoratori. Attraverso un calendario di attività che copre l’intero mese di settembre, l’obiettivo è quello di valorizzare le eccellenze gastronomiche della Food Valley parmense e di promuovere il brand Parma come destinazione turistica foodie.

Per tutto il mese di settembre, Parma si candida a diventare il paradiso indiscusso dei foodie: lo fa attraverso il format “Settembre Gastronomico”, promosso dal Comune di Parma e dalla Fondazione Parma UNESCO City of Gastronomy, sotto la regia di Parma Alimentare e della associazione “Parma, io ci sto!”. L’evento, che si inserisce nella cornice di attività di Destinazione Emilia, rappresenta una nuova tappa in ordine di tempo di un percorso partito a dicembre 2015, con l’elezione di Parma a Città Creativa UNESCO della Gastronomia, e costellato da iniziative come – per fare alcuni esempi – la presentazione della Guida Michelin (nel 2016, 2017 e 2018),

Nell’ambito di tale progetto, sotto i Portici del Grano dal 1 al 29 settembre p.v., sarà allestito il “Bistrot Parma” che funzionerà come un vero e proprio ristorante e avrà l’obiettivo di promuovere i prodotti delle “Filiere agroalimentari di Territorio”, ovvero i più importanti prodotti enogastronomici locali quali la pasta, il pomodoro, il latte, il prosciutto di Parma, il parmigiano reggiano e le conserve ittiche. Le aziende produttrici dei suddetti prodotti, che contribuiranno in maniera fondamentale a sostenere economicamente la realizzazione dell’evento, forniranno i prodotti necessari ai professionisti che saranno i veri protagonisti del Bistrò per effettuare preparazioni idonee ad esaltarne le caratteristiche e i sapori, anche attraverso abbinamenti insoliti e/o presentazioni creative.

I visitatori del Salone del Camper, mostrando il biglietto della manifestazione, riceveranno una accoglienza particolare.