Scopri il territorio

Parma, destinazione turistica di altissimo gradimento, è capitale italiana della cultura 2020 e 2021.
Alle iniziative nel quartiere fieristico, sarà abbinato un ricco palinsesto di eventi, attività ed itinerari sul territorio di Parma e provincia, rappresentando una ragione di visita in più al Salone, alla scoperta delle bellezze paesaggistiche, artistiche e gastronomiche del territorio.

Itinerari consigliati

Sulla strada come a casa per le rocche e i manieri di Destinazione Turistica Emilia, tra Parma, Piacenza  e Reggio Emilia.

La Romagna incontaminata: una natura che varia a seconda dell’angolo di Romagna in cui si sceglie di andare. Il mare che abbraccia la terra, mentre nell’entroterra si celano le meraviglie di una natura spesso incontaminata, capace di stupire per la sua vitalità e per suoni e colori.

Tour in camper alla Pietra di Bismantova.

Itinerari enogastronomici alla scoperta delle bellezze paesaggistiche, artistiche e gastronomiche del territorio. Visita i Musei del Cibo: Parmigiano Reggiano, Salame di Felino, Culatello di Zibello, pasta, pomodoro, per un’esperienza degli eccellenti prodotti tipici targati Parma.

Museo Agorà Orsi Coppini – Museo d’Arte Olearia
Per info e prenotazioni: museo@coppini.it – 0521877633/0521877627

www.coppiniarteolearia.com/it/museo-agora-orsi-coppini

Giardino Lilla
In esclusiva per Il Salone del Camper, martedì 15 settembre alle ore 18.00 presso il Giardino Lilla, aperitivo con distillazione.

Per info e prenotazioni: info@giardinolilla.it – 0521968718

www.giardinolilla.it

Settembre, il food in festa a Parma
Promuovere il territorio di Parma, raccontandone l’unicità attraverso la sua ricchezza gastronomica e le sue filiere: Parmigiano Reggiano DOP e latte, Prosciutto di Parma DOP, pasta, pomodoro e alici. È questa la filosofia di “Settembre Gastronomico”: dal 30 agosto al 27 settembre, ricco è il calendario di appuntamenti, che avranno una natura diffusa, tra centro storico cittadino e provincia parmense.

XX Festival Verdi “Scintille d’Opera”
Il Festival Verdi festeggia i suoi vent’anni nel teatro all’aperto allestito al Parco Ducale, nel cuore della città di Parma, di fronte al monumentale Palazzo Ducale.
Un programma denso di occasioni speciali per scoprire le opere del Maestro e vivere il rinnovato piacere della musica e dello spettacolo dal vivo: 15 eventi per 31 appuntamenti con i maggiori direttori e interpreti verdiani.
Dall’11 settembre al 10 ottobre 2020.

In viaggio…con la cultura
Incontri, eventi, spettacoli a Sala Baganza (PR)

Happy Ending
Food truck e divertimento con la musica di Jumbo Story.
Sabato 12 e Domenica 13 settembre – Piazza Ghiaia

CAL C’è – Una serata per ritrovarci
Sabato 12 settembre dalle ore 20 alle 24 un’iniziativa a scopo benefico (a favore degli operatori dell’Azienda Ospedaliera di Parma) che rientra nei programmi di “Parma 20+21”, “Verdi OFF” e “Settembre Gastronomico”.
Per info e prenotazioni: mercato@calparma.eu – 338 6221649

TUTTI MATTI PER COLORNO: SECONDO WEEKEND
Il Festival internazionale di circo contemporaneo, teatro, danza e musica all’aperto prosegue venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 settembre.

Mostre e aperture straordinarie

tra antichi luoghi e distretti contemporanei, tra cui:

  • Tour del Museo Glauco Lombardi alla scoperta della storia che lega Maria Luigia D’Asburgo a Napoleone Bonaparte, unendo la storia di Parma a quella internazionale.
  • Florilegium, nel centro storico della città nell’Oratorio di San Tiburzio, la prima personale italiana dell’artista britannica Rebecca Louise Law (Cambridge, 1980). L’installazione è una cascata naturale in costante e organico mutamento, composta dalla coabitazione di 200mila fiori, dall’Achillea millefolium al Tortum, che potrà essere contemplata da settembre fino al 19 dicembre 2020.
  • Bassa Parmense, a Roccabianca, per ammirare la mostra dedicata a Giovannino Guareschi, Don Camillo e Peppone. Dalla realtà al Cinema (fino al 31 dicembre 2020)
  • Fornasetti Theatrum Mundi, mostra ospitata all’interno del Complesso Monumentale della Pilotta di Parma. L’esposizione mette in dialogo le architetture e le opere della Pilotta con l’immaginario di Piero e Barnaba Fornasetti, creando un vero e proprio “teatro del mondo”. La mostra è aperta al pubblico fino al 14 febbraio 2021 e si colloca all’interno di “Rivitalizzazioni del Contemporaneo”, bando ideato in occasione di Parma 2020+21, Capitale Italiana della Cultura.
  • LIGABUE E VITALONI. Dare voce alla natura. Parma, Palazzo Tarasconi.
    L’esposizione, inserita nel calendario d’iniziative di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21, presenta 83 dipinti e 4 sculture di Ligabue, oltre a una sezione con 15 opere plastiche di Michele Vitaloni (Milano, 1967) che condivide con Ligabue una particolare empatia verso il mondo naturale e animale.